You are here: Home // Internazionale, Territori // Siamo tutti Ayotzinapa! – L’assemblea a Milano

Siamo tutti Ayotzinapa! – L’assemblea a Milano

I media hanno perso interesse nella questione dei 43 studenti rapiti dalla scuola normale di Ayotzinapa, ma come compagni del Collettivo Sempre in Lotta di Milanoabbiamo invece registrato  un’ottima presenza alla nostra iniziativa del 2 Febbraio scorso, organizzata in solidarietà con gli studenti scomparsi.

Ricardo Carlos Che Marquez, leader del movimento studentesco messicano, ha così spiegato ai 40 presenti come si sono sviluppate le lotte del Politecnico di Città del Messico durante l’autunno: manifestazioni oceaniche di studenti e lavoratori contro il presidente Pena Nieto e i suoi attacchi all’istruzione pubblica. I nostri compagni del CLEP (Comitè de Lucha Estudiantil del Politecnico), struttura sorella di Sempre in Lotta, hanno però portato avanti la battaglia oltre la semplice rivendicazione contro le riforme del governo, spiegando come solo una rivoluzione può cambiare davvero un Messico dove la miseria è all’ordine del giorno.

Questa lotta, ha spiegato Ricardo, si sviluppa infatti in quadro di impoverimento di massa della popolazione che negli ultimi anni di crisi ha trasformato la pratica del rovistare nella spazzatura da condizione eccezionale a fenomeno quotidiano. Il tutto, mentre i più ricchi messicani scalano ogni classifica del benessere: nella top 100 dei più ricchi del mondo c’era solo un messicano nel 2007, oggi ce ne sono 37.

In questo contesto il rapimento, ordinato dallo Stato, eseguito dai narcotrafficanti, di 43 studenti impegnati nella lotta come tutto il paese, ha scatenato una ondata di manifestazioni contro la repressione, la corruzione del governo e la sua palese alleanza con la criminalità organizzata, dimostrando così il grande potenziale combattivo del popolo messicano, che ora necessita di organizzarsi per rovesciare Pena Nieto.

All’assemblea erano presenti anche tre compagni della Tendenza Marxista Internazionale (TMI, la cui sezione italiana è Sinistra Classe Rivoluzione) da Canada, Pakistan e Stati Uniti: tutti sono intervenuti sul tema della crisi mondiale del capitalismo e sul conseguente aumento della repressione nei loro paesi.

La barbarie di Ayotzinapa è infatti la barbarie di questo sistema economico e la lotta dei compagni messicani è la lotta rivoluzionaria per il rovesciamento di questo sistema e la fine della barbarie che porta con sé. È la nostra lotta, anche in Italia: lottiamo insieme fino alla vittoria!

 

Tags: , ,

Leave a Reply

Copyright © 2009 Sempre in Lotta – Coordinamento studentesco. All rights reserved.
Designed by SempreInLotta. Powered by SempreInLotta.