You are here: Home // Territori // Caserta: 15 Novembre | Studenti e lavoratori SEMPRE IN LOTTA!!

Caserta: 15 Novembre | Studenti e lavoratori SEMPRE IN LOTTA!!

Con la Legge di Stabilità discussa in questi giorni dal Governo si sta palesando l’“eterno ritorno dell’uguale”, ovvero del peggio! La scuola cade a pezzi, letteralmente, eppure le misure messe in campo sono le stesse da vent’anni: una sforbiciata alla scuola pubblica e lauti regali alla curia e ai privati. Mentre il Governo intende regalare 220 milioni alle le scuole paritarie, si bloccano anche per il 2014 gli stipendi del personale della scuola, già bloccati da 4 anni con una perdita complessiva di reddito tra il 12 e il 15%.

I tagli effettuati in 20 anni di controriforme non si arrestano ma le famiglie pagano sempre di più per mandare i figli a scuola. Secondo una ricerca di Findomestic, le famiglie italiane dovrebbero spendere mediamente 700€ per mandare i figli a scuola, 1000€ per chi va al liceo. L’abbandono scolastico in Italia è al 17,6%. Se si considera che la disoccupazione giovanile è al 40% in Italia possiamo immaginare che non si parla di un abbandono scolastico in vista di un lavoro. Il Governo sostanzialmente ci sta dicendo “aspetta e spera”, ma noi non aspettiamo e non abbiamo nessuna illusione in qualche illuminato governante che ci aiuti ad uscire da questa situazione disastrosa. Il 15 novembre scenderemo in piazza per difendere il diritto allo studio, data che si lega alla Giornata Internazionale in difesa del diritto allo studio. La borghesia internazionale è unita nell’attaccare i giovani e i lavoratori. È ora che anche noi prendiamo esempio dalle esperienze delle rivoluzioni arabe, delle lotte in Grecia, in Brasile e Turchia, ma anche delle recenti esplosioni studentesche in Spagna e Francia.

La crisi economica è diventata la migliore scusa di Governo e padroni per fare sempre più profitti, per delocalizzare le fabbriche anche quando non sono in crisi, come succede alla Indesit di Teverola. Inoltre nella Terra dei fuochi sappiamo che questo sistema marcio non attacca solo i nostri diritti ma specula sulle nostre vite devastando l’ecosistema.

In provincia di Caserta i lavoratori scendo in sciopero contro la legge di Stabilità e in difesa dei posti di lavoro. Scendiamo in piazza al loro fianco per difendere il nostro futuro e unire le lotte.

Organizzati con noi per:

– raddoppio immediato dei finanziamenti alla scuola pubblica, tagliando completamente quelli alle scuole private;

– ritiro di tutte le controriforme scolastiche, a partire dall’autonomia scolastica;

– nessun posto di lavoro deve essere toccato! Se i padroni non vogliono garantire il livello occupazionale allora lo Stato deve nazionalizzare le fabbriche in crisi!

– ritiro immediato della legge di stabilità: è l’ennesima stangata ai diritti dei lavoratori e dei giovani!

– contro precarietà e disoccupazione rivendichiamo il salario minimo garantito;

– bonifica immediata di tutti i territori inquinati sotto il controllo degli utenti, ri-pubblicizzazione del sistema di smaltimento dei rifiuti;

– rifiuto del pagamento del debito pubblico, come inevitabile punto di partenza per poter pagare la scuola pubblica e tutti i servizi che in questi anni stanno tagliando e privatizzando.

 CONCENTRAMENTO ORE 9:30 – STAZIONE FERROVIARIA FS

Scarica il volantino

Leave a Reply

Copyright © 2009 Sempre in Lotta – Coordinamento studentesco. All rights reserved.
Designed by SempreInLotta. Powered by SempreInLotta.