You are here: Home // Internazionale // Dichiarazione del Comitato Giù le mani dal Venezuela

Dichiarazione del Comitato Giù le mani dal Venezuela

Oggi 5 marzo, alle 4,25 ora locale, il presidente venezuelano Hugo Chavez è morto. Lo ha annunciato il vice presidente Maduro. All’inizio della giornata, una riunione congiunta del governo con gli alti comandi militari e del paese 20 governatori del PSUV ( Partito Socialista Unito del Venezuela) aveva deciso di prendere una serie di misure contro la campagna di destabilizzazione e di sabotaggio effettuata dall’oligarchia e dall’imperialismo. Ci sono stati annunci di specifiche misure contro il sabotaggio della rete elettrica e dell’economia. È stato anche annunciato che due funzionari dell’ambasciata degli Stati Uniti in Venezuela erano stati espulsi dal paese per aver contattato il personale militare venezuelano in servizio, con l’obiettivo di organizzare una cospirazione contro il governo democraticamente eletto. Anche se il giorno prima il governo aveva già riportato la notizia di un deterioramento della salute di Chavez, con una nuova infezione respiratoria grave, e Chávez ha combattuto contro il cancro per gli ultimi due anni, quando la notizia della sua morte è stata annunciata, è stato un vero shock per tutti. Migliaia di persone per sdrada in lacrime o in silenzio. Non appena la notizia della morte del presidente era stata divulgata, la gente ha iniziato a raccogliersi nelle piazze Bolivar dell centro di ogni città e paese. Già migliaia di persone sono riunite in Piazza Bolivar a Caracas mentre stanno marciando verso il palazzo presidenziale di Miraflores. Stanno gridando slogan di lotta, “el pueblo unido jamás será vencido”, “no volverán” e “la lucha continúa”.

Il Comitato Giù le mani dal Venezuela è stato istituito dieci anni fa con lo scopo di difendere la rivoluzione bolivariana guidata dal presidente Hugo Chavez. Negli ultimi dieci anni e anche prima, Chávez e il popolo rivoluzionario del Venezuela sono stati fonte di ispirazione per quanti di noi che lottano contro l’imperialismo, il capitalismo e per una società migliore e più umana, il socialismo. In questo momento vogliamo inviare le nostre più sentite condoglianze al popolo bolivariano e alle autorità. Facciamo un appello al popolo dei lavoratori, dei giovani e dei progressisti di tutto il mondo a raddoppiare il nostro impegno per difendere la rivoluzione venezuelana dalla mano imperialista internazionale e anche dai suoi nemici interni. Come Chávez ha detto una volta, il modo migliore per difendere la rivoluzione bolivariana è anche quello di diffonderla nei nostri paesi.

Viva la rivoluzione bolivariana!
Giù le mani dal Venezuela!
No volverán!

Visita il sito: http://www.handsoffvenezuela.org/

Tags: ,

Leave a Reply

Copyright © 2009 Sempre in Lotta – Coordinamento studentesco. All rights reserved.
Designed by SempreInLotta. Powered by SempreInLotta.