You are here: Home // Territori // Il Collettivo Pantera al presidio di via Imbonati

Il Collettivo Pantera al presidio di via Imbonati

Giovedì mattina i compagni del collettivo universitario Pantera (Csp-Csu) si sono riuniti al presidio di via Imbonati, con un dibattito sulla questione immigrazione, per sostenere i compagni saliti sulla torre.

Dal 6 novembre cinque compagni immigrati, ora rimasti in due, sono saliti sull’ex ciminiera di Carlo Erba e resistono, nonostante le condizioni climatiche avverse come il freddo, la pioggia, la neve e le minacce di ritorsione. Sono determinati a riprendersi quei diritti sacrosanti come la regolarizzazione attraverso il permesso di soggiorno e l’uscita dal lavoro in nero, che lo Stato nega.

Al presidio si respira la rabbia e la determinazione degli immigrati in lotta, intenzionati a non lasciare soli i compagni sulla torre. Quella rabbia e determinazione di chi sa di non aver niente da perdere, ma un mondo da guadagnare, di chi sa di aver contro quasi tutti, ma si mette in gioco senza paura. La loro voce è la voce di chi non può usarla più e di chi vive costantemente sotto il ricatto della clandestinità e del lavoro in nero.

Il presidio di via Imbonati continua a dare una grande lezione di dignità e di combattività a chi lo sostiene. Abbiamo tanto da imparare dalla forza dei compagni sulla torre e tanto da imparare da chi ogni giorno si mette a disposizione con umiltà e gioia nelle prime file della mobilitazione. Stiamo dalla parte del conflitto, la voce di chi non ha voce, perché chi abbassa la testa non rivedrà più il sole.

 

comment closed

Copyright © 2009 Sempre in Lotta – Coordinamento studentesco. All rights reserved.
Designed by SempreInLotta. Powered by SempreInLotta.